L'ECO tele7

Informarsi è un piacere!

Parlare per dare aria alla bocca

Sono convinta che anche voi conoscete molte persone che parlano a vanvera, tanto per dare aria alla bocca. Nei giorni passati mi è capitato di incontrare più di una persona che parlava senza cognizione di causa. E ce ne sono di vario genere. C'è quello di coloro che parlano per sentito dire, perché “l’ha detto la televisione” (dove una gran quantità di sapientoni sputano sentenze a vanvera), o nascondendosi dietro un “dicono”, “ho sentito dire che…”, e non sentono ragioni se gli spieghi che credono in fandonie o pure invenzioni, anche se magari tu sei un esperto del tema in questione. Un secondo genere di persone è quello che parla perché l’ha sentito da qualcuno di autorevole, un docente, un guru di qualcosa, e allora, non avendo loro nessuna conoscenza in quel preciso ambito (e forse nemmeno in altri), quello che sentono dire è, per loro, la verità assoluta. Faccio un breve esempio: la mia parrucchiera, abilissima nel suo lavoro, intelligente e istruita, con mia grande sorpresa, si è dichiarata contro i vaccini perchè, a detta di un professorone, di cui non ricordava neppure il nome, i vaccini sono inutili. E non vi dico cosa succede quando si incontrano persone che dicono di essersi informati su internet! A me vien la pelle d'oca a sentirli. Essendo io, per lavoro, molto tempo davanti al computer, incappo spesso in notizie aberranti, che non stanno nè in cielo nè in terra. In rete non si parla ma si scrive a vanvera. Notizie false che girano vorticosamente sui social per abbindolare coloro che, sembra, non abbiano un minimo di capacità di discriminare tra una notizia vera e una notizia falsa. Capita così che, coloro che parlano a vanvera si moltiplichino. Timidamente, quando ne incontro qualcuno, tento (se sono preparata su quell'argomento) di dare le giuste informazioni, ma quasi sempre capisco che il mio intervento è del tutto inutile. Ai "parlatori a vanvera" non fai cambiare idea, perciò mi rifugio nel mio silenzio e, appena posso, taglio la corda.

Maria Bernasconi

 

 

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com