Un funerale per due

I nostri lettori più anziani sicuramente ricorderanno ancora (come dimenticarlo?) il loro arrivo in Svizzera ed i primi passi mossi in questo Paese. Momenti, d’altra parte, indelebili nella memoria di chiunque sia emigrato ed approdato in qualsiasi altro Paese del mondo. In particolare non possono dimenticarlo coloro che giunsero a nord delle Alpi e si ritrovarono a vivere tra persone che li guardavano un po’ in cagnesco e parlavano francese o, peggio ancora, svizzero-tedesco cioè lingue incomprensibili per gli emigrati italiani. Erano anni in cui il noviziato da emigrante, in un mondo sconosciuto, spingeva a stringere velocemente amicizie con i

Questo contenuto è riservato ai soli abbonati.

Potrebbero interessarti anche...

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com