L'ECO tele7

Informarsi è un piacere!

Elezioni politiche 2022 – Informazioni per gli elettori

Per informazione di tutti i connazionali residenti in Svizzera e Liechtenstein, l’Ambasciata d’Italia a Berna ricorda che, in occasione delle elezioni per il rinnovo della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica previste il 25 settembre 2022, i cittadini italiani residenti all’estero voteranno per corrispondenza per le liste e i candidati della Circoscrizione estero. Questo significa che gli elettori riceveranno il plico elettorale al proprio indirizzo di residenza in precedenza comunicato all’ufficio consolare di riferimento.

Si rammenta, infatti, la necessità di informare il Consolato di ogni variazione di residenza.

I plichi elettorali saranno spediti a metà settembre 2022 e sarà possibile votare utilizzando la busta pre-affrancata inserita all’interno del plico elettorale per rispedire al proprio ufficio consolare la busta contenente il voto senza alcun costo. Il voto sarà considerato valido se ricevuto entro giovedì 21 settembre. Il plico elettorale non potrà essere ricevuto se l’elettore non avesse in anticipo co-municato la propria variazione di indirizzo, soprattutto per coloro che non abbiano già ricevuto il plico elettorale durante lo scorso Referendum. In caso di mancata ricezione del plico, l’elettore potrà richiedere un duplicato per poter votare e comunicare al contempo il proprio indirizzo di residenza corretto. In ogni caso, l’esattezza dell’indirizzo di residenza è necessaria non soltanto per usufruire del diritto di voto ma anche per tutti i servizi consolari, a cominciare dal rilascio di passaporto e carte di identità elettroniche. Per effettuare le iscrizioni all’AIRE (per chi si è tra-sferito in Svizzera) o per comunicare la variazione di indirizzo si utilizza in via ordinaria il programma online Fast-It: una piattaforma digitale realizzata del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale in cui, dopo essersi registrati, è possibile dichiarare ogni variazione di indirizzo in modo comodo e sicuro, verificando al contempo quanto risulta alla Sede consolare.

Si rammenta infine a tutti gli elettori che in base all’articolo 48 della Costituzione italiana il voto è personale ed eguale, libero e segreto. Al riguardo la legge prescrive precisi obblighi in capo all’elettore: l’obbligo di custodire personalmente il materiale elettorale inviatogli dall’Ambasciata o dal Consolato; il divieto assoluto di cedere il materiale elettorale a terzi. La violazione di talune disposizioni elettorali comporta sanzioni previste dall’art. 18 della L. 459/2001, che dispone:

“1. Chi commette in territorio estero taluno dei reati previsti dal testo unico delle leggi recanti norme per la elezione della Camera dei deputati, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 30 marzo 1957, n. 361, e successive modificazioni, è punito secondo la legge italiana. Le sanzioni previste all’articolo 100 del citato testo unico, in caso di voto per corrispondenza, si intendono raddoppiate.

2. Chiunque, in occasione delle elezioni delle Camere e dei referendum, vota sia per corrispondenza che nel seggio di ultima iscrizione in Italia, ovvero vota più volte per corrispondenza è punito con la reclusione da uno a tre anni e con la multa da 52 euro a 258 euro”.

Per tenersi costantemente aggiornati si suggerisce di seguire i siti web dell’Ambasciata d’Italia e del proprio Consolato di riferimento e i canal social dell’Ambasciata: Facebook, Twitter, Instagram, Telegram. Si segnala altresì che l’Ambasciata e alcune Sedi consolari hanno proseguito o riattivato la newsletter con la quale informano i connazionali, iscritti nello schedario con la propria mail, delle novità più rilevanti.

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com