L'ECO tele7

Informarsi è un piacere!

Summer nights

Notti d’estate  è la traduzione del titolo. Ma non è delle attuali notti tropicane che vi voglio parlare.

Era il 1978. Stavo seguendo un percorso di balletto classico. Dicevano che avessi talento. Poi una sera, riuniti davanti all’unica televisione dei miei, con amici, totalmente per caso, i miei piedi si ribellarono sentendo Summer nights e guardando il film Grease. Abbandonai il balletto e per anni ballai a livello agonistico il rock’n roll acrobatico.

Grease! John Travolta! Ma soprattutto lei: Olivia Newton-John!

La Storia nella storia: un cult di ballo e di musica. Di stili di vita che si affrontano. Si confrontano. Di persone che cambiano per amore. Il tutto racchiuso in un linguaggio del ballo. Di ritmi. Di pulsioni. Di battiti accelerati come quelli di un cuore innamorato.

Nessuno avrebbe in seguito immaginato che quella icona di Sandy,  Olivia Newton-John, sarebbe stata afflitta per decenni da un cancro al seno. E altre forme. La spensieratezza di quella Sandy aleggia ancora nell’aria. Il suo sorriso affascina e incanta. La sua voce, le sue canzoni in Grease ce le abbiamo ancora nelle orecchia. E, a distanza di decenni, le nuove generazioni scoprono la bellezza di questo ballo. Di questi ritmi.

Nata a Cambridge il 26 settembre 1948, la sua carriera ha attraversato un arco tra le tante epoche e gusti diversi della storia australiana. Olivia Newton-John non era solo una grande cantante, era una fonte di ispirazione a tutto tondo per tutti. E per tante generazioni di donne.

Come ricordavo sopra, nel 1978 ha toccato i cuori di milioni di persone con il ruolo di Sandy Olsen in Grease. La sua eredità di attrice e di cantante continua a crescere, insieme a nuove generazioni di fan che stanno scoprendo nel 2022 il suo patrimonio musicale unico nel suo genere.

Di Olivia Newton-John rimase affascinato e fulminato d‘amore l’attore Matt Lattanzi. Di padre italiano. Con lui si sposa ed ebbe l’unica figlia, Chloe Lattanzi. In lei e con lei resta vivo fisicamente il fascino e il carisma di Olivia Newton-John.

„Le voci sulla mia imminente morte sono state davvero esagerate. In realtà sto alla grande“ ripeteva fino a poco tempo fa Olivia Newton-John che da 30 anni aveva imparato a convivere con la malattia.

Questo anche dopo che le era stato diagnosticato nel 1992 un tumore al seno, seguito nel 2013 da quello alla spalla e nel 2018 da quello alla colonna vertebrale.

Un susseguirsi di prove che avrebbero stroncato lo spirito di chiunque e che invece l’hanno vista lottare fino alla fine, arrivata l’otto agosto scorso.  All’età di 73 anni.

A dare il triste annuncio il secondo e attuale marito, John Easterling.

Sui social ha scritto: „La signora Olivia Newton-John è morta pacificamente nel suo ranch nel sud della California questa mattina, circondata da familiari e amici“.

Per chi ha visto Grease, Olivia Newton-John resta la Sandy delle Summer nights!

Di Graziella Putrino

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com