L'ECO tele7

Informarsi è un piacere!

Un terzo pilastro non per tutti

Giovanni R. di Olten è arrivato in Svizzera solo da pochi anni per lavorare in una ditta del settore chimico. Piano piano comincia ad ambientarsi e a conoscere il sistema previdenziale elvetico che è alquanto diverso da quello italiano. Infatti, fin da subito, ha scoperto che in questo Paese, oltre all’AVS (simile all’INPS in Italia), è obbligatorio anche il così detto Secondo Pilastro. Adesso parlando con dei colleghi di lavoro è venuto a conoscenza che esiste anche un Terzo Pilastro e, avendo poi  letto la rubrica sociale de L’ECO trovato in casa di un parente, ha deciso di scriverci per avere informazioni più dettagliate su questa ulteriore forma assicurativa che, pur non essendo obbligatoria, hanno alcuni suoi conoscenti soprattutto svizzeri.

Rispondiamo volentieri alla domanda di Giovanni anche perché è la testimonianza che L’ECO, con le sue rubriche, è un settimanale utile non solo per la tradizionale emigrazione italiana ma pure per i tanti “cervelli in fuga” stabilitisi nella Confederazione negli ultimi lustri. Ebbene, caro Giovanni, Il sistema previdenziale elvetico è impostato, appunto, sui Tre Pilastri:  Il Primo, cioè l’AVS-AI, è a garanzia del minimo vitale in caso di invalidità, vecchiaia o di superstiti; il Secondo, ovvero la Previdenza Professionale obbligatoria, serve – unitamente all’AVS-AI – a garantire  circa il 60% del reddito precedente il pensionamento e quindi un tenore  di vita migliore rispetto a quello che avrebbe garantito solo il Primo Pilastro; il Terzo, cioè la previdenza facoltativa (quindi non obbligatoria), consente – unitamente agli altri due Pilastri – di garantire invece il tenore di vita abituale anche dopo il pensionamento. Tuttavia, quando si discute di Terzo Pilastro, si deve sapere che ne esistono due tipi, quello della previdenza vincolata, il “3a” e la previdenza libera “3b”.

Per quanto concerne quella di tipo “3a” le caratteristiche principali sono che: si può stipulare con un istituto bancario o una assicurazione per la durata della vita lavorativa e prevede dei tassi annui di interesse più elevati di un conto di risparmio; le somme versate annualmente possono essere dedotte dalle tasse fino all’importo massimo di franchi 6'883 per l’anno in corso (2022). Questo per i lavoratori dipendenti che versano i contributi sia all’AVS-AI che al Secondo Pilastro, mentre se si tratta di lavoratori indipendenti, senza Secondo Pilastro,  nel 2022 questi potranno dedurre annualmente dalle tasse il 20% del reddito ma sino all’importo massimo di 34'416 franchi. Tuttavia, al momento del ritiro del capitale questo sarà sottoposto ad un’imposta forfettaria. Il prelevamento del capitale di vecchiaia può avvenire al momento del pensionamento ordinario di vecchiaia (64 anni di età per le donne, 65 per gli uomini) oppure, al più presto, cinque anni prima di tali scadenze. Eccezionalmente il prelevamento del capitale può avvenire anche prima ma in casi ben prestabiliti come: l’acquisto dell’abitazione o l’abbattimento della sua ipoteca; l’avviamento di una attività indipendente; il trasferimento della residenza fuori della Confederazione.

La previdenza libera di tipo “3b” ha invece, in particolare, queste caratteristiche che la differenziano dal tipo “3a”: innanzitutto va dichiarato annualmente al fisco il capitale accumulato che viene pertanto tassato; il capitale accumulato può essere ritirato in qualsiasi momento senza dover versare alcuna imposta supplementare.

Morale, il premunirsi per la vecchiaia anche con un Terzo Pilastro, cioè la previdenza individuale di tipo “3a” – oltre che dell’AVS e della Previdenza Professionale – è certamente consigliabile. Tuttavia….. tuttavia è una opportunità di cui possono avvalersi coloro che percepiscono un ottimo salario, altrimenti si rischia di dover poi fare i conti con un salario netto insufficiente per sbarcare il lunario in un Paese come la Svizzera dove il costo della vita è molto alto come ognuno, anche Giovanni, se ne può rendere conto giornalmente!

 

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com