L'ECO tele7

Informarsi è un piacere!

Ritratto di un gondoliere

Per una proverbiale abitudine che, data l'età, mi costa ormai qualche sacrificio, recentemente sono tornato per l'ennesima volta nella mia città d'acqua e pietre, ovviamente Venezia.

Dopo qualche giorno ricco di telefonate a parenti e artisti del luogo mi sono accordato con l'amico Edoardo che conosco e frequento dalla mia lontana infanzia che è stato un gondoliere e fine conoscitore e interprete della storia della Serenissima Repubblica veneziana.

Per farla corta, ci siamo incontrati e, come si usa oggi, ci siamo virtualmente abbracciati. Tutto ciò accadde in campo della Madoneta e da lì ci siamo recati in un vicino “bacaro” cioè in una tipica osteria veneziana. Per l'occasione non ci siamo fatti mancare un bicchiere di un superlativo prosecco accompagnato da un piattino di cicchetti salati, ossia assaggini tipici di questi luoghi.

Edoardo in quei felici momenti mi invitò a salire nella sua arcana magione dove su un tavolo faceva bella mostra di se una invitante bottiglia di rosso Malbec che ci siamo scolati allegramente.

Aggirandomi fra quelle antiche mura vidi su una parete un dipinto che particolarmente mi incuriosì, era il ritratto di un vecchio gondoliere con la sua maglia a righe orizzontali firmato dal noto maestro veneziano Marco Novati.

Novati nacque a Venezia nel 1895. Da giovane frequentò dei corsi di illustrazioni del libro e in seguito disegnò studi anatomici presso l'ospedale civile di Venezia. Sempre in tenera età si recò a Dresda, Parigi, St. Moritz e Losanna.

I temi dei soggetti tradotti con grande impegno sui suoi dipinti erano alquanto sgradevoli e tanto distanti dall'accademia dei tradizionalisti.

Nel 1929 prese parte a Milano alla llo mostra del Novecento italiano presentandosi come un pittore difficilmente classificabile. I suoi lavori sono stati presenti alla Biennale di Venezia e al Museo d'arte moderna Cà Pesaro sempre di Venezia. Due mesi prima della sua morte nel 1975, il Centro San Vidal della sua città organizzò una sua mostra divulgativa. Mancava, ahimè, il ritratto del gondoliere, proprietà di Edoardo.

Andrea Pagnacco

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com