L'ECO tele7

Informarsi è un piacere!

No time to die, o: auguri di Buon Natale

Care lettrici e cari lettori,

James Bond, 22 anni fa, nel film „Il mondo non basta“, giocando sul doppio senso del nome della bond girl Christmas, dice:

Credevo che Natale venisse una volta l’anno“.

Quest’anno, come strenna di Natale, Bond ci propone un Natale a Matera. E, qui, sul serio, non abbiamo „tempo per morire“(=no time to die, titolo originale dell’ultimo 007, James Bond.

Matera, la città dei Sassi ha ospitato per poco più di un mese nel settembre del 2019 le riprese del film, la cui uscita era originariamente prevista nella primavera 2020, ma è stata condizionata e di fatto rinviata a causa del Covid. Finalmente è in tutte quante le sale cinematografiche. Per la città dei Sassi rappresenta un felice impatto mediatico. E, James Bond continua ad essere un vero e proprio colosso delle produzioni cinematografiche di questi anni.

Nel celeberrimo „Cristo si è fermato a Eboli“, pubblicato nel 1945, lo scrittore Carlo Levi fu il primo a denunciare la situazione di Matera, dove povertà, arretratezza e mancanza delle più elementari norme igieniche caratterizzavano la vita degli abitanti dei Sassi.

La storia di Matera è molto particolare, perché è una città con una caratteristica unica al mondo. É uno dei pochi centri urbani, dove l’uomo è stato sempre presente durante la sua storia millenaria. E‘ una storia fatta di declini e rinascite. Nell’immediato dopoguerra, nei Sassi di Matera, la comunità viveva in condizioni molto difficili, con un altissimo tasso di mortalità infantile. Ragione che portò lo Stato Italiano a definire Matera una „vergogna nazionale“ ed a emanare una legge che obbligò gran parte dei cittadini ad abbandonare i Sassi per trasferirsi in quartieri recentemente costruiti alla periferia della città.

Poi il Grande riscatto di Matera e dei suoi abitanti: Nel 2019, per dodici mesi, Matera, viene proclamata, Capitale Europea della Cultura.

Per poter vincere il titolo di „capitale europea della cultura“, Matera ha preso parte a un bando nazionale a cui hanno partecipato 21 città. A vincere non è stata la città più bella. Né la più antica. Ma, la città che ha saputo presentare la sua idea di cambiamento. Di rinascita. Di coinvolgimento dei propri abitanti.

No Time To Die, sembra volere fare passare un messaggio etico. Morale. Storico. E ciò può sintetizzarsi in una frase pronunciata da un personaggio all’inizio del film: “Il passato non è morto”.

L’intero film, infatti, appare pervaso più da emozioni e pensieri legati al passato che non al futuro, quasi fosse un malinconico viaggio nei misteriosi territori della nostalgia e del desiderio di amare.

Certamente non mancano l’action esplosiva, l’irresistibile British humor, i vertiginosi viaggi in maestosi paesaggi. Qui Matera, non solo è una padrona di casa di innata e storica bellezza, ma se ne esce lasciando al pubblico la nostalgia di andarci.

In definitiva, James Bond, che vive nel suo tempo fuori-dal-Tempo cosmico, ha trovato nel corpo di Daniel Craig e nelle trame messe in scena dai registi Martin Campbell e soprattutto da Sam Mendes, un eroe umano, pensante, fragile e fallible. Quasi più devoto all’anti-eroismo che al successo.

Con No Time To Die si assiste alla quintessenza di questo nuovo Bond, più devoto agli alti valori che alle facili scappatelle dopo un “Martini agitato, non shakerato”.

L‘otto dicembre 2021 a Matera, da Gerusalemme di Mel Gibson, dopo No time to die con Bond, si è ripresa la sua identità. Nella centralissima Piazza Vittorio Veneto, il Matera Christmas Village con i Mercatini di Natale offrono i prodotti tipici e tradizionali, artigianato natalizio, oggettistica, idee regalo e naturalmente vin brulé e castagne.

In programma anche la Casa di Babbo Natale, Lego Story, Artisti di Strada, Teatro di Burattini, Zampogne, Concerti e Canti Natalizi.

Ritorna anche il Presepe vivente. Fino al 9 gennaio 2022.

Hope for the Future“, speranza per il futuro, è questo il Motto del Santo Natale. Rinascere dai sassi. Trovare in essi un punto di appoggio solido. Una metafora di vita. E quindi: non abbattiamoci. Non c’è tempo per morire. Cerchiamo di vivere con affetto. Con serenità e reciproco rispetto.

Graziella Putrino

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com