L'ECO tele7

Informarsi è un piacere!

Locazione – Il verbale di consegna

Caro avvocato,

sono appena entrata in un nuovo appartamento e dopo pochi giorni ho riscontrato un difetto che non è stato riportato sul formulario che ho firmato in occasione della presa di possesso dei locali. Come mi devo comportare?

Antonella

Cara Signora Antonella, ogni qualvolta si entra o si lascia un appartamento il proprietario fa firmare un formulario o “verbale di consegna”. Questo documento è importante e necessita sempre di un’attenta lettura da parte del nuovo inquilino. In esso, se ad esempio si entra in un appartamento, soprattutto in quelli che sono stati precedentemente locati, si riassumono tutti i danni, “difetti" presenti nel medesimo. Generalmente non si tratta di “difetti” che rendono impossibile il vivere nell’appartamento ma bensì di piccoli danni (si pensi ad esempio dei buchi nelle mura fatti per magari far passare un cavo da un locale all’altro, degli zoccolini rovinati o delle ammaccature di poco conto sul parquet.

È quindi molto importante passare in rivista con chi ci consegna l’appartamento tutti i difetti, anche quelli minimi, elencati sul verbale di consegna. Altrettanto importante è, se si costatano altri difetti, rendere attento il proprietario o chi per esso ai medesimi e richiedere che se ne prenda debita nota sul verbale. Poiché è a volte impossibile rendersi conto di molti piccoli difetti che appaiono solo quando si “vive l’appartamento”, è bene, non appena si scoprono, segnalarli immediatamente al proprietario e chiedere che gli stessi vengano aggiunti al verbale di consegna. Questo per il semplice fatto che, all’uscita, se non indicati sul verbale d’entrata, verranno posti a carico di chi lascia l’appartamento. L’appartamento deve, infatti, essere riconsegnato in perfetto stato e per lo meno, normale usura a parte, nello stesso stato in cui ci è stato consegnato. Strano ma vero, i proprietari al momento della consegna, trovano sempre un difettuccio che se non segnalato, dovrà essere riparato e quindi pagato dall’inquilino uscente.

Un altro punto, a volte dolente, legato alla consegna, rispettivamente riconsegna di un appartamento sono le chiavi. Se sono state consegnate ad esempio 9 chiavi, all’uscita le chiavi devono essere 9 e non una di meno o una di più. È quindi imperativo che se il conto delle chiavi non combacia si scriva immediatamente anche per lettera raccomandata al proprietario o all’amministrazione, segnalando ciò che manca. Con le chiavi sempre più performanti che esistono oggi legate magari ad un tipo di porta particolare (multilock, ecc..) la mancanza di una chiave alla fine della locazione può addirittura costringere non solo a cambiare la serratura (il costo non è indifferente) ma addirittura la porta.

A costo di risultare “pedante” ribadisco il concetto di portare la massima attenzione al verbale di entrata e di non avere remora alcuna a segnalare ulteriori difetti dell’ente locato. Il vostro borsello alla fine della locazione ve ne sarà grato. Vero è che molti di questi danni possono essere presi a carico dall’assicurazione responsabilità civile che è un bene possedere. Assicurazione che interviene, ogniqualvolta viene causato un danno ad una terza persona (il proprietario dell’appartamento è una terza persona!!!). Altrettanto vero è anche che questo tipo di assicurazione fa pagare una franchigia a chi chiede che un danno sia riparato da una terza persona.

Buona settimana a tutti.

Mauro Trentini

 

 

 

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com