Nuova Zelanda

Da civile e libera, a folle dittatura sanitaria Cari lettori, uno dei miei Paesi preferiti al mondo, è da sempre la Nuova Zelanda. Ahimè, non più... il governo Kiwi è impazzito. E questo non possiamo accettarlo. Ancora oggi il paese sottopone il proprio popolo a forti restrizioni e confini blindati. Tanto per dire, sul ritardo nell’indicare la località che ospiterà la prossima America’s Cup ha pesato anche l’impossibilità di viaggiare all’estero, tra estenuanti quarantene: anche gli atleti stranieri devono sottoporsi all’isolamento presso alberghi governativi e non c’è posto. Prenoti il volo a gennaio, trovi una camera a marzo. E questa

Questo contenuto è riservato ai soli abbonati.

Potrebbero interessarti anche...

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com