L'ECO tele7

Informarsi è un piacere!

Termini finanziari

Poco conosciuti, ma importanti

Caro lettore, oggi vorrei occuparmi della terminologia finanziaria, questa volta però spiegando alcuni termini meno conosciuti, ma non per questo privi di importanza. Come sempre, resto a vostra disposizione per eventuali domande e/o chiarimenti!

Agente di cambio: persona autorizzata a concludere in borsa operazioni di compravendita di titoli.

Al meglio: ordine di acquisto o di vendita di un titolo di borsa impartito senza limitazioni di prezzo, che viene eseguito dalla banca alla prima occasione e al miglior prezzo possibile.

Arbitraggio: operazione consistente nell'acquistare titoli o valute estere su una piazza e rivenderli immediatamente su un'altra piazza ove il loro prezzo é piu' alto, in modo da trarre vantaggio dalla differenza di prezzo sulle due piazze.

Blue chips: titoli azionari delle società più prestigiose ed affermate, considerate un investimento sicuro, anche se possibilmente meno redditizio.

Broker: operatore finanziario che agisce come agente in nome e per conto del cliente, poiché riceve gli ordini e li indirizza agli operatori situati sul parterre della Borsa.

Capitale di rischio: mezzi finanziari a lungo termine forniti dagli investitori ad un'impresa esposta a particolari rischi.

Clearing: sistema centralizzato di compensazione reciproca di crediti e debiti, che permette di razionalizzare le operazioni di pagamento e su titoli.

Day trader: operatore che nell'arco della stessa giornata di contrattazioni acquista e vende gli stessi contratti a termine, realizzando un utile.

Fondo aperto. patrimonio risultante dagli apporti dei singoli risparmiatori ai fini dell'investimento collettivo, che una società di gestione amministra per loro conto secondo il principio della ripartizione dei rischi, attraverso investimenti in titoli, sul mercato monetario e/o immobili.

Fuori borsa: titolo o altro strumento finanziario negoziato al di fuori di una borsa ufficiale ed anche contrattazione, effettuata per via telefonica o attraverso reti di telecomunicazione elettronica.

Immunizzazione: procedura che permette di proteggere il rendimento di periodo del portafoglio obbligazionario dal rischio di variazione dei tassi di interesse.

Insider: chiunque abbia accesso a informazioni riservate prima che esse vengano diffuse pubblicamente come, ad esempio, i membri di una società di intermediazione finanziaria.

Insolvenza: stato in cui si trova il debitore che non é più in grado di soddisfare i propri obblighi.

Junk bond: obbligazione ad alto rendimento, tuttavia con un rating internazionale inferiore a BBB, quindi a più alto rischio.

Leveraged buy-out: acquisto di azioni in circolazione, da parte del gruppo dirigente di un'impresa, con un minimo esborso di contanti e facendo ricorso a prestiti di notevole entità, a garanzia dei quali vengono date le attività dell'impresa e la società stessa.

Market maker: membro del mercato che si impegna a rispettare un certo numero di compiti nell'intento di migliorare la liquidità su alcuni contratti.

Ordine limitato: ordine di acquisto o di vendita, sul quale viene messo un limite al prezzo.

Pacchetto azionario: numero apprezzabile di azioni della stessa società, possedute dalla stessa persona , impresa o istituzione finanziaria.

Precorsa: contrattazioni che si svolgono prima dell'orario di apertura ufficiale della riunione di borsa.

Rating: valutazione attribuita ad un debitore o a un particolare titolo da parte di agenzie deputate a giudicarne solidità, credibilità e attrattiva.

Società di intermediazione mobiliare: società cui é riservato, per legge, l'esercizio professionale nei confronti del pubblico, delle attività di intermediazione in valori mobiliari.

Split: suddivisione delle azioni esistenti di una società, o le quote-parti in circolazione di un fondo comune di investimento, in un maggior numero di azioni, o quote-parti, di minor valore, al fine di agevolarne la commerciabilità.

Valore nominale: valore indicato su un titolo, da non confondersi con il valore di mercato, ossia con la quotazione del titolo in borsa.

Volatilità: misura della variazione del prezzo di un strumento finanziario rispetto al mercato in un determinato intervallo di tempo.

Caro lettore, esiste una miriade di termini finanziari, e citarli tutti richiederebbe molto più spazio di quello a disposizione. Come detto, per ulteriori domande o per un semplice approfondimento non esitare a contattarmi, scrivendomi o telefonando.

Alla prossima settimana.

Peter Ferri

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com