L'ECO tele7

Informarsi è un piacere!

Lei non sa chi sono io!

So di aver già parlato degli arroganti e prepotenti, ma, visto che di tanto in tanto ne incontro qualcuno (penso anche voi), una “ripassata” credo non faccia male. Anche se a me piace ascoltare gli altri, non mi dispiace, di tanto in tanto, esprimere anche la mia opinione. Con molte persone questo è possibile. Con altre non c'è verso! Ci sono i chiacchieroni che hanno sempre un mucchio di cose da raccontare. Ci sono gli uomini che quando parlano di alcuni argomenti a loro cari (calcio, motori) non ti lasciano alcuna possibilità di spiccicare parola, ma quando “cadi nella rete” di un arrogante sei davvero spacciato. L'arrogante si sente al centro dell'universo e questo fa sì che il suo comportamento diventi difficile da accettare. Senso di superiorità, mancanza di empatia e di rispetto, prepotenza sono alcune caratteristiche che contraddistinguono l'arrogante. Se ti permetti di dire la tua (ammesso che tu riesca ad aprir bocca), ti contraddice immediatamente perchè lui, dall'alto del suo piedistallo, sa tutto e di tutti. E tu chi sei per poter esprimere il tuo pensiero? Tanto lui è convinto, anzi straconvinto, di avere sempre ragione, e che la sua scelta, e soltanto la sua scelta, è la migliore in assoluto. Per una persona arrogante, avere sempre ragione è più importante che dialogare per trovare un accordo. In un convegno, una riunione, solo la sua ipotesi merita di essere discussa. Tutte le altre sono banali, irrilevanti, sterili,... Pensa di essere indispensabile, “unico”; peccato che le sue convinzioni, spesso errate, prima o poi lo danneggino. Per l’arrogante il fallimento non è contemplato…. se qualcosa dovesse andare storto, sa come uscirne “pulito”: la colpa è degli altri. Tutte le sue eventuali disgrazie sono sempre colpa degli altri. Che fare al cospetto di costoro? Se avete voglia e pazienza cercate degli alleati per fargli capire che il suo è un atteggiamento maleducato e presuntuoso. In ogni caso evitate lo scontro perché stareste ore e ore a discutere senza uscirne.

Maria Bernasconi

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com