L'ECO tele7

Informarsi è un piacere!

Bisogna saper perdere!

Care lettrici, cari lettori,

ve la ricordate quella famosa canzone presentata al Festival di Sanremo del 1967 che diceva: "Bisogna saper perdere, non sempre si può vincere ed allora cosa vuoi?". Ecco cosa avrei risposto a chi avrebbe voluto che la partira Svizzera-Francia si rigiocasse per una sospetta irregolarità del portiere sul rigore di Mbappé. Ma va là! Saper perdere significa riconoscere i propri limiti e i propri errori e trarne insegnamento. Se ogni sconfitta sportiva si attribuisce al tempo, all'arbitro, agli assenti, alle condizioni del terreno, significa che non si riconoscono i meriti dell'avversario. Significa che non ci si concentra sulle cose su cui lavorare per riuscire, la prossima volta, ad essere migliori. Ed è la strada buona per la prossima sconfitta. Questo vale anche nella vita di tutti i giorni. È inutile lamentarsi attribuendo al mondo intero la responsabilità dei nostri fallimenti. Pensare che il mondo ce l'abbia con noi, che gli arbitri, i poliziotti, i pompieri, i figli, i genitori siano tutti interessati a renderci la vita un inferno perchè ci sposta dalla realtà per illuderci che, senza quelle condizioni avverse, noi saremmo vincenti. Il restare a lamentarci attribuendo al mondo che ci vuole male la responsabilità dei nostri fallimenti non ci aiuterà a tornare competitivi. La lamentela non farà si che il grande magazzino (che ci ruba i clienti!) chiuda per farci un piacere. È, invece, utile studiare e capire quale valida alternativa possiamo offrire al cliente. Il vincente è proprio colui il quale rende la condizione avversa una opportunità di crescita, il vincente è colui il quale si prepara anche all’imprevisto, perché quando questo si verificherà saprà come affrontarlo. Nessuno è perdente o vincente, è il nostro comportamento che ci fa diventare vincenti o perdenti. Nessuno nasce vincente o perdente, ognuno sceglie di appartenere ad uno o all’altro schieramento. Rcordiamocelo alla prossima vittoria, ma anche alla prossima sconfitta.

Maria Bernasconi

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com