L'ECO tele7

Informarsi è un piacere!

La rarefatta gamma dei libri d’artista

Nei primi anni del 2000 a Basilea lungo i gradini di una pittoresca scala al centro città vi era una galleria d'arte del tutto peculiare per quello che al suo interno esponeva. Una galleria che per un periodo di tempo ho frequentato sino, ahimè, ai suoi sgoccioli e di conseguenza alla sua triste definitiva chiusura.

Quegli spazi alquanto discreti erano in buona parte occupati da grandi tavoli in legno massello. Tavoli che accoglievano molti libri del tutto particolari che era quasi impossibile trovare in qualsiasi galleria. Ciò spiega il fatto che questi volumi,  spesso strampalati e ricchi di inventiva e fantasia, erano e sono delle autentiche opere d'arte che spesso formalmente sono di difficile lettura. Per loro natura i libri d'artista, per come vengono concepiti in piena libertà è buona regola, non vengono replicati a mezzo stampa.

Ricordo con una certa cognizione di causa che alla Biennale di Venezia del 2017 vi furono allineati su tante teche un'insieme di materici e spesso pesanti libri d'artista. Ricordo inoltre che alcuni erano cromaticamente molto vivaci e pregni di colori e fra gli autori, se non mi sbaglio, vi erano fra gli altri alcuni artisti cinesi di punta.

Anch'io mi sono dedicato al libro d'artista con alternative soddisfazioni. Ne ho concepiti molti, tanto che ne ho esposto uno nella galleria che poc'anzi ho menzionato finché un brutto giorno è stata costretta a chiudere i battenti.

Andrea Pagnacco

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com