L'ECO tele7

Informarsi è un piacere!

Rudolf Maeglin e i suoi tanti cantieri dipinti

Similitudine con la realtà

Giusto alcuni giorni fa ho avuto la ghiotta occasione di visitare in contemporanea due mostre delle tre che sono state allestite con accenni storici ben precisi e dedicate a Rudolf Maeglin, un pittore basilese nato sul finire dell'Ottocento e vissuto nel Novecento soprattutto nella sua città.

Discendente di una famiglia borghese - il padre un mercante di vini, la madre proveniente da una famiglia di industriali della seta - il giovane Rudolf studia medicina e nel 1918, dopo la laurea, assume un posto da assistente all'ospedale cantonale di Ginevra.

E' nel 1919/20 che Rudolf decide di lasciare la professione di medico e di dedicarsi interamente alla pittura. Dopo un breve periodo trascorso in Italia si trasferisce a Parigi dove studia alacremente a l'Académie de la Grande Chaumière e a l'Académie Colarossi.

Nel 1927 torna a Basilea dove riprende, come da sempre, a fare il pittore e si guadagna da vivere facendo l'operaio nei cantieri cittadini e nell'industria chimica. Gli anni '30 sono determinanti per Maeglin in quanto è fra i fondatori del gruppo antifascista di artisti 33, con il quale partecipa a più mostre collettive.

Nel 1971 muore nella sua casa/atelier nella piccola Basilea.

Quello che all'istante mi ha colpito di fronte alle sue numerose opere è stata l'attualità dei lavori con i sapienti intrecci urbani nelle scene di lavoro, nell'industria e nell'edilizia. Vedo un'attualità simile a quella di oggi attraverso i numerosi cantieri edili presenti un po' ovunque in città. Nella sua produzione di gruppi di persone oppure di ritratti si sentono delle lievi folate di matrice naïf.

La costante principale di Rudolf Maeglin è il moltiplicarsi, a volte ossessivo, di tutto ciò che nello smisurato orizzonte urbano ci circonda. Inoltre ha una sua proverbiale, risoluta personalità che nell'arte di tutti i generi conta moltissimo.

Le opere di Maeglin sono da vedere ancora per alcune settimane nelle seguenti gallerie di Basilea: Galerie Knoell, Luftgässlein 4, Galerie Nicolas Krupp, Rosentalstrasse 28, Galerie Mueller, Rebgasse 46.

Andrea Pagnacco

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com