L'ECO tele7

Informarsi è un piacere!

Aggiornamenti Covid

Quali sono le nuove disposizioni emanate dal Consiglio Federale

Volenti o nolenti il tema è sempre quello. Cosa gira e succede attorno alla pandemia Covid? In alcuni articoli avevo accennato agli aiuti Covid che lo Stato ha messo sul piatto. Questi aiuti riguardano da un lato il sostegno ai disoccupati e dall’altro il versamento di indennità per lavoro ridotto (scopo di queste indennità è quello di preservare i posti di lavoro che sono temporaneamente minacciati dalle conseguenze della pandemia. Dalla primavera dello scorso anno il ricorso a queste indennità ha seguito l’evoluzione della situazione epidemiologica e delle misure adottate dalle autorità per contenere la pandemia.

Il 19 marzo u.s. a Berna il parlamento (Consiglio nazionale e Consiglio degli Stati) ha approvato le ultime proposte di aggiornamento della legge Covid 19 suggerite dal Consiglio Federale lo scorso mese di gennaio 2021. Dal Canto suo lo stesso Consiglio Federale ha emanato nuove disposizioni.

Ricordo che la legge Covid 19 è una legge che si prefigge di disciplinare alcune competenze speciali spettanti al Consiglio Federale per combattere l’epidemia di Covid 19 e per fare fronte alle ripercussioni dei relativi provvedimenti sulla societâ, sull’economia e sulle autorità. La legge si è resa necessaria poiché i primi provvedimenti presi dal Consiglio Federale nel marzo del 2020 si fondavano su ordinanze urgenti che avevano una validità limitata nel tempo (6 mesi).

Come precedentemente accennato, il 19 marzo u.s. il parlamento ha deciso, in materia di assicurazione contro la disoccupazione, delle modifiche alla legge Covid-19 che entreranno in vigore il 20 marzo 2021. Il numero d’indennità giornaliere per le persone è stato aumentato di 66 indennità per i mesi di marzo a maggio 2021. Ció vale per tutti coloro che il 1° marzo ne avevano anora diritto. In caso di un’eventuale aumento tutte le persone aventi diritto saranno informate per iscritto.

È stato inoltre deciso che gli assicurati che hanno almeno 60 anni e che tra gennaio e giugno 2021 esauriscono il diritto alle indennità giornaliere dell’assicurazione contro la disoccupazione e che durante 20 anni hanno versato i contributi AVS non saranno esclusi da tale diritto sino all’entrata in vigore della legge federale sulle prestazioni transitorie per i disoccupati anziani prevista per il 1° luglio 2021 e potranno cosi continuare a fruire delle prestazioni dell’assicurazione disoccupazione fino a tale data.

Sempre il 19 marzo 2021 il Consiglio Federale ha deciso di prorogare fino al 30 giugno 2021 la procedura semplificata concernente le indennità per lavoro ridotto e la soppressione del periodo d’attesa. Le relative modifiche legislative entreranno in vigore il 1° aprile 2021.

Purtroppo niente è stato deciso in merito alla spinosa questione degi affitti commerciali dovuti da chi, a causa della pandemia, ha dovuto interrompere la propria attività (penso alle migliaia di esercizi pubblici).

La legge federale Covid 19, dal canto suo, rimarrà ancora qualche mese sotto i riflettori poiché quanto la stessa è stata adottata è stato pure lanciato un referendum che è riuscito. I promotori del referendum ritengono, che la legge non sia necessaria. Le prestazioni finanziarie contenute nella legge potrebbero, infatti, a detta del comitato che ha indetto il referendum, essere disciplinate con decreti federali senza i poteri eccezionali che il Consiglio Federale, nel marzo dello scorso anno, nella fase piú concitata della pandemia, ha assunto. Il referendum è stato lanciato anche perché si ritiene che in alcuni ambiti il testo legislativo conceda troppi poteri al Governo (tra i tanti, la possibilitâ di abbreviare le procedure di certificazione dei medicamenti/vaccini contro il Covid).

Il popolo sarà chiamato alle urne il prossimo 13 di giugno.

Se non saranno le misure di allentamento ad animare il dibattito in Svizzera nei prossimi mesi, si aggiungeranno anche i dibattiti sul menzionato voto. Di Covid, pertanto, ne sentiremo parlare ancora per molto. Ciononostante, una buona settimana a tutti i lettori de l’Eco.

Mauro Trentini

 

 

 

 

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com