L'ECO tele7

Informarsi è un piacere!

Il settore automibilistico in Svizzera

Un'auto nuova su tre con sistemi di propulsione alternativi

Da poco ci siamo lasciati alle spalle un anno quasi incomprensibile. La pandemia ha messo in ombra tutto, compreso il mondo dell'automobile. Il Salone Internazionale dell'Automobile di Ginevra ha dovuto essere annullato e non avrà luogo nemmeno nel 2021. Impianti di produzione chiusi, rottura delle catene di fornitura e showroom interdetti al pubblico hanno portato a un drastico calo delle vendite. Il 2020 si è concluso con i peggiori risultati dai tempi della crisi petrolifera degli anni '70.

Ma ci sono anche degli aspetti positivi. Numerosi nuovi veicoli elettrici, ibridi, a gas e a idrogeno sono arrivati quest'anno sulle strade svizzere, a fine novembre 2020 erano già più di 54.000. Al 35,5%, più di un'autovettura nuova su tre aveva una trazione ibrida, elettrica, a gas o a celle a combustibile. La loro quota di mercato è stata del 26,1% - di cui il 12,7% rappresentato da "veicoli plug-in" - ovvero modelli puramente elettrici o ibridi plug-in.

Un 2021 non facile ma con tante novità

A seconda di come si svilupperà il tasso di infezione da Covid-19, il 2021 sarà una sfida anche per i costruttori. Oltre ai rischi per la salute, le case e i loro fornitori stanno tagliando posti di lavoro, e il PIL è in calo. Il che porta a una minore voglia di comprare. Inoltre, un cambiamento radicale è all'orizzonte. L'elettro mobilità sta guadagnando sempre più consensi, e dei circa 160 nuovi veicoli annunciati per il prossimo anno, più di 50 sono completamente o parzialmente elettrici.

Alcune novità italiane in arrivo nel nuovo anno

Ferrari Portofino M, la M sta per “Modificata”, ha un V8 da 620 CV e una trasmissione a doppia frizione. È la roadster entry-level della Ferrari; per qualche franco in più, c'è la SF90 Spider Stradale da 1000 cavalli. Un V8 da quattro litri fornisce la potenza di base di circa 800 CV, tre motori elettrici aumentano coppia e potenza. Trazione integrale, velocità massima 340 km/h.

Lamborghini porta in pista la sua stradale più brutale: la Huracán STO che monta un V10 da 640 CV per meno di 1400 chilogrammi. Velocità 310 km/h. L'hyper-SUV Urus è un po' più lento: 4,0 litri, solo otto cilindri nella variante ad alte prestazioni, ma 650 CV grazie a un biturbo. Un automatico a otto marce invia il massimo di 850 Nm di coppia alle quattro ruote.

Maserati, la supersportiva MC20 da 639 CV, tre litri e sei cilindri ha l’aerodinamica affinata dalla Dallara. Seguirà una spider e una completamente elettrica. Il SUV Levante previsto a settembre sarà elettrificato; la Grecale è annunciata per ottobre. Sono previsti motori a benzina, diesel e una trazione ibrida.

Alfa Romeo Giulia e Stelvio arriveranno a novembre con tratti più snelli. Soprattutto, entrerà in scena il SUV Tonale, basato sulla Jeep Renegade. Il suo prezzo d'ingresso dovrebbe essere di poco superiore ai 30.000 franchi.

Fiat sta adottando un approccio più rilassato: la nuova 500e sarà disponibile con trazione elettrica, come cabriolet, o per la prima volta con una seconda porta passeggeri aggiuntiva ad apertura anticipata. A febbraio è previsto l’arrivo della Tipo rinnovata, con la Tipo Cross come nuova variante.

Graziano Guerra

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com